La “legge” della sensibilizzazione

Dopo due rinvii (11 gennaio 2016 e 19 luglio 2016) ed una sospensione (fino al 30 giugno 2017), la Legge Balduzzi giunge finalmente al suo temine – dal 1° luglio scatta l’obbligo per le SSD e le ASD di dotare gli impianti sportivi di un defibrillatore semiautomatico e di avere una persona debitamente formata all’utilizzo di tale dispositivo.

Quello della Legge Balduzzi è stato un percorso tortuoso che ha fatto molto parlare di sé, attirando l’attenzione dell’opinione pubblica verso un problema che fino a qualche anno fa in pochi conoscevano. Questi 4 anni di Legge Balduzzi hanno oggettivamente portato a dei cambiamenti positivi nel mondo dello sport, in primis quello di favorire la cultura e la sensibilizzazione verso la tematica dell’arresto cardiaco. Credo fortemente che oggi le persone si sentano più vicine a questo argomento e si sentano portate a fare una scelta, quella dell’acquisto di un defibrillatore, non più dettata da una legge ma dalla loro coscienza.

Monica Pagani, Sales Manager DAE

Decreto ministeriale pubblicato in Gazzetta