Cadebolsco – consegnati due Defibrillatori da parte di AVIS

CADELBOSCO SOPRA. Sono stati consegnati sabato mattina 26 marzo, nella sala del consiglio comunale, due defibrillatori semiautomatici da parte dell’Avis di Cadelbosco alle associazioni sportive Gs Arsenal e Progetto Intesa. I defibrillatori, obbligatori in tutti gli impianti sportivi a partire da luglio, saranno posizionati all’oratorio parrocchiale e al campo sportivo Dallari.

«Un gesto di enorme importanza – ha commentato il sindaco Tania Tellini – che può permettere di salvare la vita a un atleta in arresto cardiaco. Ringraziamo l’Avis e tutti i volontari per la generosità e l’ulteriore esempio encomiabile, che si aggiunge alla loro costante attività a favore della salute e del bene comune».

«È stato possibile mettere a disposizione delle associazioni i defibrillatori grazie al lascito testamentario da parte dell’amico Adolfo Brunazzi – ha spiegato il presidente dell’Avis Samuele Baldini – al quale è stata intitolata la sala prelievi, e con il quale era stato già donato un contributo alla Casa di Carità di Villa Argine per l’acquisto di un gruppo elettrogeno, nonché materiale didattico e carte geografiche aggiornate all’istituto comprensivo Pascoli. Non vogliamo dimenticare un altro nostro benefattore, Amos Beltrami, che ci ha sostenuto in occasione dell’apertura della sede prelievi che il Comune ci ha messo a disposizione».

L’assessore allo Sport Mauro Davoli ha ricordato che entro marzo tutti gli impianti sportivi del territorio comunale saranno dotati dei defibrillatori pronti all’uso in caso di necessità.

 

REggio_AVIS

Leggi l’articolo completo sulla Gazzetta di Reggio